Rocca di Corte:

3 vie nuove

 

 

 

TIK

 

Via nuova,  Marco Pukli , 2008.

Difficoltà: 7b

Prima RP: Franco Costamagna (Yuri).

Materiale: 9 ancoraggi + sosta - Chiodi Inox Raumer Superstar 80/100 + ancorante chimico bicomponente (WURT WIT-C 140). Sosta Raumer Inox

Sviluppo: 20 metri.

Accesso: a sinistra del Falcetto Magico (7a+).

Note: Via di resistenza su muro strapiombante su prese sempre (più o meno) buone. Difficile, atletica e su roccia molto bella, ma attenzione alle colate, poiché è spesso bagnata dopo grandi piogge.

 

Franco Costamagna all’attacco di TIK

Prima del malopasso

Zot su TIK

 

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

LA MAN CHE TREMA

 

Via nuova,  Marco Pukli , Febbraio 2007.

Difficoltà: 7b

Prima RP: ,  Marco Pukli.

Materiale: 8 ancoraggi + sosta - Tasselli Raumer  Hang Fix (Res. 35 Kn.) + placchette Fixe (res. 40 Kn.). Sosta Fixe (res. 30 Kn.). Tutto il materiale utilizzato è INOX.

Viste le caratteristiche morfologiche del tratto di parete (accesso dall’alto difficoltoso) e della linea stessa (tetto), la via è stata chiodata  “dal basso”.

Sviluppo: 18 metri.

Accesso: a destra di Gandalf (7c).

Note: Via di forza. Una ventina di movimenti, con l’uscita particolarmente difficile e fisica.

 

 

Roberto Scialli, assicurato dal Mario Innino, durante il primissimo tentativo de “la man che trema”.

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Eudemonologia

 

Via nuova,  Marco e Riccardo Pukli , Maggio 2007.

Difficoltà: NL

Materiale: 10 ancoraggi + sosta

Chiodi Inox Fixe + ancorante chimico bicomponente (WURT WIT-C 140). Sosta Raumer Inox.

Sviluppo: 20 metri circa.

Accesso: a destra di “Magia nera (7c)”.

Note: Bellissima arrampicata in strapiombo, già ben difficile (livello 7 b/c), su prese sempre buone.

 

 

 

Riccardo Pukli durante il primissimo tentativo di “Eudemonologia”.